Procedura per l’apertura dei Centri Estivi Estate 2020

I soggetti gestori, secondo quanto previsto del Protocollo Regionale per attività ludico-ricreative – centri estivi – per i bambini e gli adolescenti tra i 3 e i 17 anni, prima dell’apertura del centro estivo e anche qualora esso si svolga presso strutture o spazi normalmente destinati ad altra attività, sono tenuti ad inoltrare una Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (ai sensi dell’art. 47 del DPR 28/12/2000, n. 445 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di attività amministrativa) al Comune sede della struttura.

La Dichiarazione, di seguito nominata Dichiarazione sul possesso dei requisiti e il progetto organizzativo del centro estivo 2020, deve essere firmata dal soggetto gestore o dal legale rappresentante della persona giuridica, deve attestare il possesso dei requisiti previsti dal Protocollo Regionale e riportare l’impegno a provvedere alla copertura assicurativa di tutto il personale coinvolto, degli eventuali operatori volontari e dei frequentanti al centro estivo.

In caso di affidamento a soggetti terzi della gestione di un servizio in appalto o concessione da parte del Comune, l’atto di assegnazione tiene luogo della Dichiarazione di cui sopra.

La Dichiarazione deve essere redatta secondo il modulo di dichiarazione disponibile come allegato in calce alla presente informativa.

Ai fini dei controlli di pertinenza, il comune provvede a trasmettere all’Ausl competente l’elenco dei centri estivi attivati.

Nel caso in cui i soggetti gestori abbiano presentato la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) per i centri estivi 2020 prima della data di approvazione di questo atto questa si può ritenere valida, salvo le necessarie integrazioni ai sensi del Protocollo regionale da comunicarsi sempre mediante il modulo di Dichiarazione e con le modalità di seguito indicate..

Nel caso in cui venisse attivato un centro estivo in assenza di presentazione della dichiarazione da parte del soggetto gestore, il Comune competente può ordinare la sospensione delle attività fino all’effettuazione dei necessari controlli.

Si ricorda che, fatto salvo quanto sopra previsto in materia di appalti e concessioni, chiunque gestisca un centro estivo senza avere presentato la predetta dichiarazione, è soggetto ad una sanzione amministrativa da euro 300 ad euro 1.300 (art. 39 comma 5 L.R. 2/2003).

IMPORTANTE:

Si precisa che, secondo quanto previsto dall’Allegato I della Det. RER 16842 del 27/12/2011, la notifica sanitaria per i centri estivi non è necessaria.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

1) Requisiti del richiedente

Devono presentare domanda tutti coloro che intendono organizzare centri estivi rivolti a bambini e/o ragazzi dai 3 ai 17 anni nel territorio di uno dei comuni appartenenti all’Unione dei Comuni Savena-Idice (Comuni: Loiano, Monghidoro, Monterenzio, Ozzano dell’Emilia, Pianoro).

2) Modalità di presentazione e di consegna

La Dichiarazione sul possesso dei requisiti e il progetto organizzativo del centro estivo 2020 deve essere presentata tassativamente prima dell’inizio del centro estivo mediante invio a mezzo PEC all’indirizzo unione.savenaidice@cert.provincia.bo.it .

Per consentire un corretto e celere flusso informativo si chiede di inviare copia della dichiarazione a mezzo mail semplice all’Ufficio Scuola/Servizi Educativi Scolastici competenti per il comune in cui il centro estivo avrà sede.

Per informazioni è possibile contattate il SUAP – Sportello Unico Attività Produttive dell’Unione Valli Savena-Idice (servizio competente per i Comuni di: Loiano, Monghidoro, Monterenzio, Ozzano dell’Emilia, Pianoro).

Mail: suap@unionevallisavenaidice.bo.it

3) Scadenza per la presentazione delle dichiarazioni

La Dichiarazione sul possesso dei requisiti e progetto organizzativo centro estivo 2020 deve essere presentata prima dell’inizio del centro estivo; l’avvenuta presentazione, in modo corretto e completo, costituisce titolo necessario per avviare l’attività di centro estivo.

ALLEGATI

Dichiarazione sul possesso dei requisiti e progetto organizzativo centri estivi privati 2020

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Normativa a carattere generale:

Legge regionale n. 14 del 28/07/2008 Norme in materia di politiche per le giovani generazioni

Normativa centri estivi 2020:

  • DPMC del 17/05/2020
  • DPCM del 17/05/2020 – allegati
  • Decreto del Presidente della Regione Emilia Romagna n. 95/2020

Presenti sul sito della Regione Emilia-Romagna

Vai ad inizio pagina