Investimenti per le imprese operanti nelle attività ricettive e turistico-ricreativo

La Regione Emilia-Romagna intende favorire e incentivare l’insediamento e/o lo sviluppo di attività ricettive e turistico-ricreative del territorio attraverso contributi a fondo perduto per interventi di riqualificazione, ristrutturazione, ammodernamento e rinnovo attrezzature di: – strutture ricettive alberghiere (art. 4, c. 6 L.R. 16/2004 e smi); – strutture ricettive all’aria aperta (art. 4, c. 7 LR 16/2004 e smi); – stabilimenti balneari e strutture balneari. Se ricadenti sul demanio marittimo, stabilimenti e strutture balneari devono essere in possesso di concessione demaniale marittima con finalità turistico-ricreativa ai sensi del Codice Navigazione e LR 9/2002; – stabilimenti termali di cui alla L. 323/2000, articolo 3; – locali di pubblico intrattenimento, in possesso di licenze di cui agli art. 68 e 80 del TULPS (R.D. 18 giugno 1931, n. 773) per intrattenimento danzante con carattere di stabilità (discoteche).

La domanda dovrà essere compilata ed inviata per via telematica, tramite applicazione web Sfinge 2020.
Due le finestre per inviare le domande di contributo:

  • 1° Finestra: dalle 10,00 del 17 luglio 2019 alle 13,00 del 13 agosto 2019 – almeno l’80% del progetto deve essere realizzato nel 2019. Chiusura anticipata della finestra al raggiungimento di 60 domande.
  • 2° Finestra: dalle 10,00 del 15 ottobre 2019 alle 13,00 del 3 dicembre 2019 – l’intero progetto deve essere realizzato entro il 2020, salvo modifiche al crono programma da comunicare a gennaio 2020. Chiusura anticipata della finestra al raggiungimento di 150 domande.

Per ulteriori informazioni vedi qui

Vai ad inizio pagina